stemma Piverone

foto Piverone

Araldica


Stemma del Comune di Piverone – Decreto Reale 15 dicembre 1927


Stemma Stemma Lo scudo è partito:
  • Nel primo d’argento, alla croce di rosso (Stemma dei Comuni di Vercelli e di Ivrea, aventi in campo d’argento la croce di rosso)
  • Nel secondo di rosso, alla croce d’argento (Lo stemma della Casa di Savoia è di rosso, alla croce d’argento) accantonata da quattro corone baronali d’oro formate da un cerchio accollato da un filo di perle con sei giri di cui tre visibili (le quattro corone baronali sono allusione alle parecchie famiglie che ebbero la Baronia di Piverone)



La corona è formata da un cerchio aperto da quattro posterle (tre visibili) con due cordonate a muro sui margini, sostenente una cinta aperta da sedici porte (nove visibili), ciascuna sormontata da una merlatura a coda di rondine, ed il tutto di argento e murato di nero. L’elemento decorativo è costituito da due rami, uno di alloro e uno di quercia, che si incrociano sotto la punta dello scudo, annodati da un nastro.

Testimoniale di presentazione d’arma con admissione d’essa


Testimoniale L’anno del Signore mille seicento quatordeci li diecinove febraro ad ognuno sia manifesto come hoggi in Torino auanti l’illustrissimo et molto illustri signori Presidente Argentero il conte di Cartignano Referendari Taffaroni e Bergiera Generale delle Finanze Cernusco et mastro Auditor di Camera Nicolis Dellegati da Sua Altezza Serenissima sopra l’essecuzione dell’ordine generale dell’Insegne et Arme è comparso Mastro Gio Paulo Borrato Consule et a nome della Communità di Peuerone qual sodisfacendo all’ordine predetto Presenta et Consegna l’Arma ordinaria di detta Communità et della quale è sempre stata solita in tutti gli occorenti et honoranze servirsi et usarne come d’Arma antichissima d’esso loco, qual è un arbore di Peuero verde con i frutti in campo d’oro.
Chiedendo detta arma esserli admessa, et ordinato sia dipinta et registrata nel libro di Sua Altezza et esserli concesso di detta presentazione testimoniale.
Et li preffatti illustrissimi et molto illustri signori Dellegati sovra detta Arma sovra presentata quella hanno admessa ed admettano come arma antiqua di detta Communità mandando sia dipinta nel libro di Sua Altezza concedendo del tutto le richieste testimoniali dato.
Per li suddetti Illustrissimi et molto illustri Signori Dellegati

Massardi secretaro